domenica 1 novembre 2009

Pianaccio

"...e adesso che avemo la strada ferrata, in mezza giornata, se viene e se va."
canzone locale

Tra le valli e le montagne, tra i colori caldi dell'autunno che trasmettono una bellezza unica, tra le strade che si arrampicano tornante dopo tornante, c'è un posto. Un posto che ha qualcosa di raro, di unico. Un posto integro come la montagna stessa, un piccolo paese. Un posto dove la comunità è unita come una grande famiglia, dove si vive insieme.

All'arrivare dell'autunno gli alberi prendono un colore sorprendentemente caldo. I funghi profumano i boschi e poi arrivano le castagne. Piccoli ricci spinosi che, come succede spesso a chi sembra tanto duro a vedersi, nascondono un cuore tenero. Quel cuore viene festeggiato in montagna, diventa motivo di raccogliersi tutti intorno a una mangiata e una bevuta.

Il 31 ottobre 2009 sono stato alla festa di Pianaccio, dove si festeggia quel magico frutto ogni anno. Le mani grandi e dure dei paesani brandivano padelle forate dai lunghi manici facendo saltare le castagne sul fuoco con dei movimenti che sembravano avere scritti nel sangue. Le mogli di questi paesani intanto preparavano il ciaccio, le fritelle di castagne, il castagnaccio con delle tecniche e delle ricette che si tramandano da sempre. Altri preparavano polenta, altri il borlengo e altri friggevano le patate del paese.

Da sottofondo a questa atmosfera il coro del paese cantava riempendo le strade con canzoni montanare che raccontano la storia del paese. C'era chi presentava il telaio, oggetto ormai dimenticato, alle nuove generazioni. Chi parlava della piccola centrale elettrica del paese accompagnato dal coro della "Strada ferrata", bellissima canzone locale intonata dai paesani.

Si festeggiava la castagna insomma, si festeggiava Pianaccio, la montagna e la vita. E tutta l'aria si riempiva di storia.

Sagra della castagna Pianaccio, presso Lizzano in belvedere (BO), 31/10/2009.

2 commenti:

berso ha detto...

grazie d'essere passato....

A.A. ha detto...

Spero di venirti a trovare in ristorante prima o poi!